YDR: Yoga della Risata

Per mia stessa natura, quando ho sentito parlare di Yoga della Risata ho pensato che fosse davvero il mio personale mondo per aiutare i miei clienti.
Si tratta di un metodo unico, che si è diffuso davvero rapidamente in questi anni, dove tutti possiamo abbandonarci ad una risata senza motivo.
L'associazione con la parola Yoga è dovuta al fatto che si combinano assieme alle risate, esercizi respiratori di Yoga, facendo aumentare le riserve di ossigeno nel corpo e nel cervello, risvegliano l'energia e la salute.
Per quanto ben strutturato il nostro cervello non distingue tra risata indotta e risata volontaria, ma entrambi producono gli stessi benefici
Ideatore di questo meraviglioso metodo di guarigione è il Dr. Madan Kataria,cominciando con 5 persone nel 1995 in un parco di Mumbai, e si è rapidamente diffuso in tutto il mondo, contando attualmente migliaia di Club della risata in oltre 65 paesi del mondo.
Un’idea innovativa ma non del tutto sconosciuta: “Il riso fa buon sangue” recita un vecchio proverbio ed effettivamente la pratica di questa tecnica apporta moltissimi benefici alla salute psico-fisica dei suoi partecipanti.
In una risata tutto l’organismo è coinvolto: arriva aria ai polmoni migliorando da subito la nostra capacità polmonare e la circolazione sanguinea, che trasporta ossigeno nuovo verso ogni cellula del corpo, rafforzando le difese immunitarie.

Pensate sia semplice? Purtroppo non come credete. Recuperare la capacità di ridere fuori dagli schemi comici, non è un percorso privo di ostacoli. Bisogna scollegarsi dal mondo razionale. Il teatro diventa grande maestro di questa attività, esercizi ispirati proprio alle tecniche di improvvisazione teatrale, al gioco ingenuo dei bambini... “facciamo finta che…”, abbandonando la parola e lasciando al viso l’esercizio del ridere.
La risata è praticata in gruppo come un esercizio fisico, anzi come un vero e proprio esercizio aerobico, visto che si attivano profondamente i muscoli addominali e  si alternano le risate con esercizi di respirazione profonda,  tipici dello yoga (pranayama).


Il principio scientifico su cui si basa questa tecnica, sta nel fatto che il corpo non distingue tra risata indotta e risata spontanea: i benefici per la salute sono identici. Inoltre, poiché lo Yoga della Risata si pratica in gruppo, attraverso il contatto visivo e la riscoperta della giocosità, la risata, in poco tempo, si trasforma e diventa autentica. Si comincia per finta e si finisce con il ridere per davvero!

La risata diventa utile per liberare le emozioni, come il pianto, scioglie i blocchi psicologici ed emotivi, si torna bambini, si smette di essere giudicanti aprendosi all’accettazione dell’altro e del proprio cambiamento positivo.


Ridi con noi


Ci sono almeno tre buone ragioni per praticare, regolarmente, lo Yoga della Risata:

  • Perché faccia bene alla salute, la risata deve essere forte e diaframmatica. Non sempre è socialmente accettabile ridere in questo modo. Il club o le sessioni dedicate offrono un ambiente “protetto” in cui ci si può lasciare andare.
  • Perché faccia bene alla salute, la risata deve durare almeno cinque minuti. La miglior barzelletta del mondo non riesce a garantirci una durata di questo tipo. Poiché la risata è auto-indotta, possiamo decidere quanto a lungo farla durare.
  • Si può ridere anche quando non si è dell'umore giusto. Basta avere l'intenzione di fare qualcosa di buono per sè stessi. Stando insieme ad altre persone che ridono, si può cominciare a sorridere e si finisce con il lasciarsi contagiare.